Articoli

Narrarsi online con la scrittura autobiografica in maniera sostenibile, responsabile e valorizzante

Le narrazioni sono un collante sociale: in questo modo ho esordito ieri, durante il workshop di scrittura autobiografica per narrarsi online organizzato presso Azimut Global Advisory, in collaborazione con Daniela Iachini.

  • Nelle storie degli altri ci identifichiamo, creiamo coscienza collettiva e mettiamo a confronto le nostre vite per crescere e migliorare (si spera).
  • Condividere storie ci aiuta a superare momenti di disagio, cambiamenti e a dare un senso a quel che ci accade.

Ci narriamo online per amplificare la nostra storia nelle storie degli altri, per ottenere un riscontro sociale, per rafforzare il senso di quello che ci accade: in un universo digitale segnato da bufale con conseguenze preoccupanti e in cui molte persone sfogano la propria rabbia personale e sociale, contribuendo a un rumore di fondo sempre più forte, fare narrazioni SOSTENIBILI, RESPONSABILI e VALORIZZANTI diventa sempre più rilevante.

Narrarsi online in maniera SOSTENIBILE

Ci sembra necessario stare su Facebook perché ci sono tutti. Non possiamo fare a meno di un profilo Instagram perché è lì che le persone condividono di più e dobbiamo scrivere cose intelligenti per linkedin che è una piattaforma professionale. Siamo costantemente spinti a dire, postare, condividere, commentare, argomentare, ESSERCI. Passiamo un sacco di tempo a controllare notifiche, farci distrarre da suoni, sentire scariche di piacere perché qualcuno mette una faccina sotto il nostro selfie. Vogliamo dire, sapere, farci gli affari di tutti. Non riusciamo a resistere dal commentare, anche quando non abbiamo letto con la giusta attenzione, magari perché siamo fermi al semaforo.

Balle. Sono tutte balle. SPECIALMENTE se comunicare è il nostro lavoro: facciamolo in maniera sostenibile e consapevole. Nulla è necessario e una volta disconnessi da Facebook, scopriremo che c’è tutto un mondo digitale per curare le nostre relazioni, anche fuori dalla piattaforma blu. Ho appena disconnesso il mio profilo personale e ora ho solo una pagina ufficiale. Ho tolto anche le APP dal telefono e al momento accedo a FB solo da computer.

Ho guadagnato tempo per tornare a leggere i blog che mi interessano e di cui seguo gli RSS su Feedly  e per scrivere mail, rispondere a newsletter, curare le mie relazioni digitali in un modo più attivo e consapevole. SCELGO i contenuti, le persone e ho più chiari i diversi livelli di legame con la mia community.

Facebook NON è l’unico luogo digitale e se siamo fuori, siamo finiti: è una convinzione diffusa rafforzata dalle dinamiche di questo social (che non ti vorrebbe mai fare uscire e ha inglobato gran parte delle abitudini digitali delle persone, introiettandole).

Stai dove ti senti bene, stai nella TUA zona più confortevole e SOPRATTUTTO stai dove puoi ottimizzare: il TEMPO è una risorsa finita e c’è un mondo fuori che ti aspetta (e non solo per strada, anche online).

Narrarsi online in maniera RESPONSABILE

Il personal storytelling può diventare un vampiro: ci piace, se lo facciamo bene genera apprezzamento e quindi aumenta l’autostima e se siamo dei narratori che amano scrivere è semplice, immediato e diretto. Per evitare di diventare autoreferenziali e perdere di vista il MOTIVO principale per cui condividiamo attivamente online storie che ci riguardano, facciamoci SEMPRE due domande che ci aiutano a rimanere con la barra dritta.

  1. Per quale obiettivo scrivo di me online?
  2. Quello che sto per scrivere, in che modo è UTILE, genera VALORE, ha un BENEFICIO per chi mi legge?

La prima domanda ha a che fare con la nostra visione personale e professionale (è chiaro che – di base – stiamo online per essere immersi in un sistema complesso di identità personali ma se investiamo tempo e idee in una narrazione continua, di solito lo facciamo perché vogliamo diventare autorevoli in qualche settore), la seconda riguarda i nostri lettori/utenti e quindi l’ascolto che è necessario fare della nostra community, oltre che la cornice narrativa entro cui dovrebbero essere inserite le nostre narrazioni.

Rivaluta la scrittura “lunga” del blog

Le immagini hanno sempre più appeal, lo so. Le persone leggono poco, lo so. L’analfabetismo funzionale, in Italia, tocca record storici: il 70% della popolazione di questo paese sa leggere e scrivere ma non capisce quello che legge, né sa spiegare il proprio io con la scrittura. Ecco: possiamo fare resistenza culturale, allenare la nostra mente, decidere che possiamo riprendere in mano la scrittura e usarla in maniera davvero valorizzante: troviamo parole esatte, chiare e efficaci per nominare ciò che pensiamo, facciamo, siamo.  I blog sono un luogo davvero libero dove costruire il proprio narrarsi online, ricordiamoci che i social media sono piazze messe a disposizione da altri, mentre questa è la casa che possiamo arredare come vogliamo.

Sul blog puoi allenare la tua capacità di pensiero, oltre che quella di comunicazione.

I tre pilastri

Chiarezza

chiarezza

Leggerezza

leggerezza

Lessico familiare

lessico familiare

 

 

Io posso online: oltre i social c’è un mondo

Oggi è il Safer Internet Day 2017, un’occasione per sensibilizzare i più giovani all’uso consapevole del web e a un approccio in sicurezza degli ambienti digitali. Ho voluto ricordare a me stessa ciò che POSSO fare online. Lo condivido.  

E tu che uso fai della Rete?  Per te web vuole dire Instagram, WhatsApp e poco altro o navighi anche altri lidi?  Continua a leggere

La scrittura autobiografica per raccontarsi professionalmente

scrittura_mano

La maggior parte delle persone si è disabituata a scrivere: eppure ogni giorno scrive qualcosa su un social network e manda mail a clienti e amici.

Si scrive in maniera distratta, di rado ci concentriamo sulla scelta delle parole e molto spesso non teniamo traccia del filo rosso che lega ciò che pensiamo con ciò che pubblichiamo online e con quello che ci rappresenta come persone e professionisti.

Ecco un mio articolo sulla relazione tra scrittura autobiografica e personal branding: sono però convinta che di scrittura autobiografica non abbiano bisogno solo i singoli ma anche le Organizzazioni, in quanto collettività narrantiContinua a leggere

Il copywriting dell’azienda che comunica online

cartoon-1300895_1280Il copywriting è fondamentale per un’azienda che vuole comunicare efficacemente online: non basta avere in mente i propri valori e sentire di avere molte cose da dire, devi applicare alcune strategie utili per coinvolgere i tuoi lettori e trasformarli in potenziali clienti.

Ho scritto questo post in base ai consigli che do ai miei clienti, a quello che ho imparato da loro e dalla loro storia e per metterti a disposizione alcune strategie utili per farti leggere e  per individuare il copywriter più giusto per te.

Ho scritto questo post anche per i miei studenti, per i partecipanti ai miei Digital Group Coaching e in particolare per le donne che ho conosciuto la settimana scorsa al corso di “Tecnico della comunicazione digitale” per le quali sto tenendo alcune ore di copywriting.

Ho scritto questo post dopo avere passato un pomeriggio a leggere articoli in inglese (ebbene si, sto studiando – questa volta seriamente – l’inglese!) e in particolare: 7 Rules For Digital Copywriting All Brands should follow di ForbesContinua a leggere

Trasforma i social media in risorsa strategica

Hai un’azienda (o sei tu la tua azienda) e frequenti i social media ogni giorno ma non riesci proprio a trasformare il tempo che trascorri online in una risorsa strategica per fare crescere il tuo business e vendere i tuoi servizi e prodotti?

Ti chiedi perché ci sono persone che hanno un sacco di followers su twitter e ricevono molti commenti su facebook e tu invece – malgrado posti tutti i giorni qualcosa sui tuoi profili e sul tuo blog non riesci a fare il salto? Continua a leggere

giornalisti e social media - grafico

Giornalisti e uso dei social media

La prossima settimana torno a lavorare con un gruppo di giornalisti, nella redazione di un mensile: li affianco come consulente per definire una strategia personale con i social media e trovare un equilibrio che li rappresenti, tra uso (e comunicazione) personale e professionale.

Oggi voglio condividere con te alcuni dati, analisi, statistiche, riflessioni e strumenti legati alla relazione (non sempre facile) tra Giornalisti e Social Media. Continua a leggere

9 consigli per chi vuole occuparsi di contenuti online professionalmente

blogging-336376_1280

Sempre più spesso ricevo mail da persone (per lo più giovani neolaureati) che mi dicono: “Vorrei fare il tuo lavoro? Ma da dove inizio?”. Ecco che allora ho pensato di mettere, nero su bianco, qualche consiglio per chi voglia occuparsi di contenuti e narrazioni online e diventare appetibile per un’azienda.  Continua a leggere

Dal 2002 a oggi: come si è evoluto il mio personal storytelling online?

La settimana scorsa sono stata ospite al corso di Comunicazione web di Francesco De Nobili all’Università di Bologna [Lettere e Filosofia] e ho portato la mia testimonianza su come è evoluto il mio modo di narrarmi online da quando ho iniziato a usare attivamente il web.

Ho raccontato anche di come – durante gli anni di formazione (mi sono laureata in Lettere e Filosofia anche io) – ho scoperto Internet e dei motivi che me ne hanno fatto innamorare. Continua a leggere

Narrarsi online: bestseller su Amazon

Il manuale di personal storytelling che ho scritto per la casa editrice Area51 Publishing: “Narrarsi online: come fare personal storytelling” è uscito il 17 dicembre 2014.

A febbraio è entrato tra i best seller di Amazon e dopo essere rimasto per tutto quel mese  il più venduto  in classifica per la categoria “Internet” e “Impresa, strategia e gestione”, si è attualmente attestato in terza posizioneContinua a leggere

3 cose da NON fare su Twitter e Facebook per narrarsi online

Con Area 51 Publishing, la casa editrice che ha pubblicato “Narrarsi online: come fare personal storytelling” il mio libro dedicato a contenuti, storytelling e narrazione digitale, ho girato nei mesi scorsi alcune video pillole. Brevissimi consigli e suggestioni dedicati ai social media.

Eccoli qua. E con questo sono felice di annunciare che in occasione della Fiera del libro di Torino, #narrarsionline sarà disponibile anche in formato cartaceo e come audiolibro. Continua a leggere

Eventi

Narrarsi online in Workshop motivazione dedicato al cibo

A Bologna il primo Workshop motivazionale ed emozionale dedicato al cibo e alla ristorazione.
A cura di Giovanna Geremicca e Francesca Sanzo.

DOVE E QUANDO

Borgo 22(via Borgo San Pietro 22 Bologna)
Domenica 4 dicembre 2016 h 10-18 (con pausa tra la sessione del mattino e quella del pomeriggio)

PER PARTECIPARE

Mail: giovannagere.consulentefood@gmail.com
Il costo per l’intera giornata è di Euro 120,00, se si effettua il pagamento entro il 25 novembre 2016 il prezzo è di Euro 100,00 tasse incluse.
Il costo del corso comprende un piccolo buffet e il libro di Francesca Sanzo “Narrarsi on line”.

POLICY SUI RIMBORSI

In caso di impossibilità a partecipare , puoi chiedere il rimborso del biglietto entro una settimana della data del corso.
Il rimborso non sarà totale, in quanto sarà trattenuto il 20% del biglietto

 

DI COSA PARLEREMO

Come affrontare a livello emozionale tutte le fasi della creazione della vostra attività e mantenerla in salute.
Vi propongo un diverso approccio per entrare nel mondo della ristorazione.
Molti neo ristoratori si trovano in difficoltà perché – pur essendo a conoscenza dei passi pratici da compiere – non sono preparati all’impatto emotivo che una attività così impegnativa, fisicamente e mentalmente, può avere su di loro.
Molti ristoratori, con esperienza decennale, immersi nella routine quotidiana rischiano invece di perdere il focus sul loro obiettivo.

CONTENUTI

  • L’idea iniziale: come si trasforma nel tempo e come viene influenzata da fattori esterni.
  • Business plan e proiezioni per il futuro.
  • La ricerca della giusta location.
  • La buracrazia: come non soccombere allo stress iniziale.
  • Disbrigo delle pratiche sanitarie e corsi di sicurezza Haccp: affidarsi agli esperti.
  • Ricerca di fornitori e gestione acquisti di generi alimentari e prodotti di consumo.
  • Ricerca, selezione e gestione del personale.
  • Food cost, questo sconosciuto.
  • Ragionare da imprenditori è difficile dopo avere lavorato per tanti anni come dipendenti, spezziamo certi meccanismi.
  • I Soci, divisione dei ruoli, fiducia e rispetto.
  • Comunicazione e food marketing: diventare consapevoli dell’importanza di comunicare efficacemente online.
  • La leva dello storytelling online: come funziona, come si sviluppa su blog, siti web e social media.
  • Dall’emozione alla relazione grazie ai social media: sviluppare un rapporto con i clienti, posizionarsi in maniera autorevole online.

DOCENTI

Giovanna Geremicca
Si occupa dell’apertura di nuove attività food per sé e per i propri clienti e di riqualificazione di attività già esistenti o in difficoltà.
Insegna l’arte della cucina in molte Scuole e Accademie Italiane e cura in particolare la parte teorica sulla passione e su come coltivarla.
Ha pubblicato con Sole 24 Ore Tutti Cuochi(ricette serie raccontate in modo divertente) e Cioccolateria Italiana (in collaborazione con le grandi aziende italiane del cioccolato, 100 ricette/racconto per conoscere l’Italia del cioccolato).
Con La Repubblica “La Grande Enciclopedia della cucina Vegetariana”.
Di prossima uscita il libro di consulenza per ristoratori Chiamatemi Consulente.

Francesca Sanzo [consulente e trainer in scrittura & comunicazione digitale]
Autrice, copywriter e trainer, aiuta le persone e le aziende a narrarsi efficacemente online per fare marketing, raccontare storie e progetti.
Blogger dal 2005, nel 2014 è stata inserita da Data Media Hub tra i 70 Top Media Specialist di Twitter in Italia.
Come copywriter e esperta di comunicazione digitale collabora con aziende e professionisti, insegna corporate storytelling e copywriting per il web all’Università e per molte società di consulenza e tiene rubriche su alcuni giornali e magazine online (scrive per Riza Psicosomatica e collabora con Alce Nero).
Nel 2014 ha pubblicato “Narrarsi online: come fare personal storytelling”, Area 51 Publishing (bestseller), nel 2015 “102 chili sull’anima: la storia di una donna e della sua muta per uscire dall’obesità” per Giraldi Editore e a ottobre 2016 è uscito “A due passi dalla meta”, sempre per Giraldi Editore

 

La narrazione sui blog e sui social media

Per Associazione Youkali  tra marzo e aprile 2015 terrò 2 moduli dedicati allo storytelling su blog e social media nell’ambito del corso Media allo scoperto, laboratorio permanente per mettere a disposizione dei cittadini competenze per comunicare il territorio. 

I miei moduli (2 e 5):

MODULO Fare il blogger, da dove inizio?

16, 20 marzo: h 18 -20

  • Cosa significa fare il blogger?
  • Come devo progettare il mio blog?

MODULO avanzato – La narrazione su blog e social media

17, 21, 24 aprile: h 18-20

  • Progettare i contenuti per il proprio blog
  • fare rete
  • individuare l’ecosistema di riferimento

[si può partecipare a questo modulo se si è partecipato al modulo 1, 2, 3 di Media allo scoperto. Per tutte le informazioni consulta il volantino preparato dall’associazione.]

Oltre ai miei moduli, Media allo scoperto offre un panel di approfondimento su: giornalismo, radio, gestione siti web. 

GLI ALTRI MODULI

1°Modulo-  Giornalismi e uffici stampa nell’era digitale  -2, 6, 9, 13  marzo 

Piccole divertenti esercitazioni per conoscere le professioni legate al giornalismo ad un livello “base”

Formatori: Enzo Chiarullo- Giornalista professionista; Simona Sagone: attrice speaker

3° modulo: Fai radio: le tecniche, i ritmi, la voce  – 23, 27, 30 marzo e 2 aprile 

La produzione di prodotti audio e le tecniche della comunicazione radiogiornalistica.

Formatori: Alfredo Pasquali: giornalista professionista, direttore Radio Città Fujiko; Simona Sagone: attrice- speaker.

4° modulo: La gestione e aggiornamento di siti web con freeware  7, 10, 13 aprile

Comprendere la struttura di un sito internet per operare su siti già esistenti con programmi freeware consentendone un rapido e continuo aggiornamento.

Modulo di 2° livello richiede di aver frequentato il 1°, 2° e 3° modulo di Media allo scopertoe sono richieste competenze minime di utilizzo di un computer.

Formatori: Daniele Benasciutti – Webmaster professionista

Costi

  • Iscrizione a 5 moduli: 85 € per  35 ore di lezione.
  • Iscrizione a 4 moduli a scelta*: 75 €
  • Iscrizione a 3 moduli a scelta*: 60 €
  • Iscrizione a 2 moduli a scelta*: 50 €

*per frequentare il 4° e 5° modulo è necessario aver frequentato 1°, 2° e 3° modulo di “Media allo scoperto”+ 15 € Quota associativa annuale Ass. Cult. Youkali e assicurazione

Un’ottima occasione per ispirazioni che facciano emergere le tue capacità comunicative on e offline! 

Per conoscere nel dettaglio il programma del corso e scegliere i moduli a cui vuoi partecipare:

Per iscriversi

inviare via mail a mediaalloscoperto@youkali.it curriculum e motivazioni d’interesse rispetto ai moduli prescelti. Verrà data precedenza a chi si iscrive a tutti i 5 moduli e agli under 35. Non ci sono limiti d’età per l’iscrizione.