Una pasta al pesto per Genova

Se ti piace, condividi!
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

Genova è una città bellissima: per il mio compleanno ci siamo regalati un fine settimana lungo lì e grazie agli amici – blogger  di Farmacia Serra Genova  non solo abbiamo dormito in un appartamento in pieno centro comodo, confortevole e in grado di ospitare fino a 8 persone, ma abbiamo fatto un tour immersivo e potuto guardare ai luoghi attraverso gli occhi di chi vive e ama moltissimo la città. 

Tra tutto, ho avuto alcune epifanie. 

  1. Genova è una città difficile e che stupisce proprio per questo: dietro ai portoni si nascondono bellezza, paesaggi dipinti, scalinate sperimentali, scorci suggestivi. I genovesi hanno un modo tutto loro di amare la città, un misto di orgoglio, fatica e timore di mostrarsi agli altri. 
  2. Genova è una zebra: il colore prevalente è il bianco e nero. Scacchi o righe. Molto suggestivo.
  3. Non avevo mai assaggiato una vera pasta al pesto fin quando Edoardo e Maddalena non ci hanno portato da IL GENOVESE. 
  4. A livello territoriale la Liguria fa storia a sé: le città si sviluppano sulla lunghezza e in verticale e per noi “gente di pianura” è davvero impressionante pensare alla difficoltà di certi spostamenti, alla fatica di vivere arroccati sulle colline e al disagio di raggiungere i posti quando succedono tragedie come quella del Ponte Morandi. 

E all’improvviso, vederlo il ponte rotto…

Sulla strada del ritorno, mentre rientravamo in autostrada – per caso e senza consapevolezza – ci siamo trovati ad affiancare quel che resta del ponte Morandi.

Gelo.

Non so che altra parola usare per dire la sensazione che ho provato nel vedere quello che naturalmente dovrebbe essere un legame, qualcosa che unisce, spezzato a metà. Gelo nel pensare a chi è stato inghiottito da quel vuoto pieno. Gelo nel vedere un quartiere fantasma su cui preme quel giorno e tutto quello che ne è conseguito. 

Possiamo tutti fare qualcosa per Genova e intanto mangiare BENE

Viene voglia di fare, di dare un aiuto concreto a Genova. Ma come? Ce lo siamo chiesti tutti. Io ho deciso di accettare la proposta di diventare uno dei testimonial di una iniziativa benefica organizzata dalla Regione Liguria e dalla Agenzia regionale di Promozione Turistica In Liguria che si chiama #pastapestoday  

Pasta Pesto Day: come funziona, come aderire

  • Nella settimana dal 19 al 25 novembre 2018 vai a mangiare un piatto di pasta al pesto in uno dei ristoranti che aderiscono: la lista la trovi sul sito dell’iniziativa Pasta Pesto Day 
  • Per ogni piatto saranno donati 2 Euro a Genova, 1 Euro da parte del ristoratore e 1 Euro da parte del cliente.
  • I fondi saranno versati in un conto corrente creato ad hoc dal Comune di Genova e utilizzati per aiutare le persone che nella tragedia hanno perso la loro casa.

E se sei un ristorante: puoi ancora aderire alla campagna consultando il sito! 

Racconta l’iniziativa e parlane con i tuoi amici e se vuoi, segui la narrazione sui social con l’hashtag #pastapestoday o segui 

Luoghi da non perdere se vai a Genova

  • A Genova ci sono i Rolli: dimore signorili storiche che nel 1500 vennero iscritte in una lista per ospitare i nobili in visita in città. I proprietari dei Rolli erano tenuti a accogliere chi arrivava in città, a seconda del lignaggio proprio e degli ospitanti. In pratica a Genova si sono inventati l’AirBnB dei ricchi ante tempo. 
  • In via Garibaldi 12, all’interno di un palazzo signorile, c’è un negozio di design che ti riempie gli occhi, sia per gli oggetti che puoi acquistare sia per la cornice: da qui puoi ammirare i giardini interni altrimenti invisibili e la maestosità dei soffitti e degli arredi originali. 
  • Profumo è la pasticceria migliore di Genova (almeno per me). Qui ho mangiato perfino le Frolline 😉 
  • Se fai un giro al porto vecchio, non dimenticarti di mangiare da Panino Marino: hamburger di pesce eccezionali! 
  • E se hai bisogno di un appartamento, contatta i miei amici di Farmacia Serra Genova

E ora cosa aspetti a programmare una cena a base di pesto, ovunque tu ti trovi in Italia, nella settimana dal 19 al 25 novembre? 

 

 

 

COMMENTA CON FACEBOOK
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *