CHI SONO – FRANCESCA SANZO

francescasanzo

Le storie autobiografiche sono opportunità per lo sviluppo e il cambiamento: ecco perché aiuto aziende e persone a scrivere di sé e narrarsi online per lavorare, comunicare e focalizzarsi.

Sono nata nel 1973, ho cominciato a scrivere nel 1980, ho smesso nel 1994 e ho ripreso quando ho scoperto il web, me ne sono innamorata e ho deciso che avrei voluto lavorare con i contenuti e online.

Sono autrice di libri, collaboro con testate editoriali, lavoro con le aziende, le persone e gli Enti di formazione come copywriter, esperta di narrazioni e storytelling e formatrice sui temi della comunicazione digitale e scrittura di contenuti che si fanno leggere.

Dal 2005 ho un blog: Panzallaria.com che è il mio progetto di personal storytelling e ad aprile 2014 Data Media Hub mi ha inserito nella classifica dei 70 Top Media Specialist di Twitter in Italia.

Ho perso 40 chili in un anno, uscendo dall’obesità e ho imparato molte cose su di me, sul cambiamento, la paura e il perdono: da quell’esperienza è nato il libro 102 chili sull’anima

Scrivo libri tecnici dedicati alla scrittura, storie autobiografiche, motivazionali e racconti. Collaboro con riviste e magazine, occupandomi di cambiamento e narrazione personale, oltre che di scrittura. Per esempio sono una delle autrici del blog di Alce Nero Fatti di Bio per la rubrica Nutramiamoci

Nel tempo libero corro, nuoto, leggo. 

Raccolgo storie, valorizzo quelle delle persone che vorrebbero raccontarle ma non sanno da dove iniziare, sono curiosa, in ascolto e mi piace tessere relazioni virtuose con gli altri. Schietta come il buon vino, non importa che tu mi legga in faccia cosa penso, perché tendo comunque a dirlo apertamente per vivere in armonia. 

Rassegna stampa

Rassegna stampa dedicata a libri, progetti e attività online.

PORTFOLIO

I miei ultimi lavori e collaborazioni

Prossimi corsi, presentazioni, eventi

Contattami

Hai domande, lavori o altro da sottopormi? Mandami una richiesta con questo form.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.