Tag Archivio per: segnalazioni

Mi piacerebbe che questo post lo leggessero tantissime persone…

In questi giorni abbiamo lavorato tantissimo per dare una struttura ufficiale a Donne Pensanti e creare una serie di strumenti che consentano a questo progetto, in cui credo molto, di usare la Rete senza rimanerci invischiato.

Si stanno facendo avanti associazioni che vogliono aiutarci a portare avanti le nostre iniziative, proponendone anche di nuove e la cosa sta avendo un successo per me insperato.

Per questo motivo

è nato il sito ufficiale del progetto: http://www.donnepensanti.net

e il Social Network: http://donnepensanti.ning.com

Stiamo cercando persone che vogliano iscriversi (sul Social Network) ai gruppi territoriali e diventarne referente: l’idea è quella di portare avanti iniziative locali – in stretta collaborazione tra tutto il network – e proporre momenti di approfondimento REALE con incontri trimestrali in piazze, parchi, pub per conoscersi e fare cose.

Sempre sul Social Network è possibile iscriversi alla “Banca del sapere e del fare” per mettere in condivisione le proprie competenze a favore del progetto: stiamo cercando, per esempio, qualcuno che abbia competenze economiche per gestire la situazione fiscale e contabile delle eventuali raccolte fondi previste e consigliarci per il meglio. Ma si può condividere anche altro.

Sul sito – che si affianca al blog che rimane attivo per l’iniziativa “Testimonia il femminile” fino all’8 marzo 2010 –  troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno, riguardo al progetto e alle iniziative in progress.

Poi c’è il canale twitter e il gruppo fb, le cui indicazioni trovate direttamente su donnepensanti.net

Aiutateci a diffondere l’iniziativa, partecipate attivamente. Uomini e donne.

Per voi, per la dignità delle donne oggi e per quella dei nostri figli domani. Perché la questione femminile in Italia è un’emergenza culturale, corollario di un sistema con un preciso progetto di impoverimento sociale e culturale.

Facciamo rete reale partendo dal virtuale.

Prego tutti quelli che credono nell’iniziativa di diffondere queste informazioni

grazie!

Siete tutti invitati al Macondo il 24 novembre: partecipo a YouPost, reading e musica

Martedì 24 novembre 2009 siete tutti invitati al Macondo, circolo Arci in via del Pratello 22/c, alle 8 di sera.

Ad attendervi un’oretta con la sottoscritta che legge brani tratti da questo blog (e dallo spettacolo teatrale La rivincita del calzino spaiato: pensieri 2.0 di una mamma post moderna che debutterà l’8 maggio, in anteprima nazionale, al Teatro Verga di Milano).

La lettura sarà accompagnata dalla musica di Daniele Dall’Omo, musicista solista e chitarrista della band di Paolo Conte (che eviterà a voi altri di subire la mia voce ininterrottamente e ha accettato il mio invito – cosa di cui sono estremamente ONORATA). Continua a leggere

L’uomo da rottamare, l’epidurale gratuita e l’aggregatore di mamme

Tino è messo peggio di quel che abbiamo previsto sul momento.

Dovete sapere che la mattina del 29 ottobre, mentre se ne stava andando al lavoro, in rotonda è stato travolto – lui era in motorino – da un automobilista impaziente (se così vogliamo ecologicamente chiamarlo) che stava facendo retromarcia in suddetta rotonda, incurante dei clacson dardeggianti rivolti alla di lui persona, delle madonne e saracche varie e della scia di auto che tentava di evitarlo. Tino si è trovato – tipo Sandwich – in mezzo al vortice di auto in fuga ed è caduto dallo scooter, finendo per terra ed evitando per un pelo di lasciare il suo testone sotto ad un Suv. Continua a leggere

Il calendario del trentasettesimo anno

E’ stato uno degli anni più belli e grandiosi della mia vita. In primis per mia figlia e il non marito. Che stiamo bene, che lei cresce che è una meraviglia ed è sana, solare e piena di vita.

Poi perché sono risorta dalle ceneri di un lungo periodo di buio e l’ho fatto con le mie forze e con l’aiuto di tante persone stupende, vecchie e nuove, che ho la fortuna di avere nella mia vita.

Ho imparato a ridere molto anche dentro (che ho sempre riso, ma ora è proprio una roba che parte da dentro), ho smollato situazioni scomode, ho scelto di stare bene e mi sono purificata di molte tossine.

Professionalmente va da dio.

Creativamente va da dio. Che è proprio vero che ognuno di noi è una miniera di idee e l’unica differenza tra chi le porta avanti e chi no è solo il coraggio, che davvero, con un po’ di coraggio, tutti potremmo fare molte cose che molto ci farebbero stare bene.

E allora diciamo che sono coraggiosa (o forse assolutamente imprudente) e mi sta portando bene. Che c’ho una buona stella luminosa come una  600 vat e la grande fortuna di avere un cervello che si muove un casino, ha fatto tanta ginnastica e ora, ovunque mi volti, mi sembra di vedere delle idee che spuntano in ogni angolo che vorrei cogliere.

Ci ho molti programmi per il mio trentasettesimo anno.

Lo spettacolo del Calzino debutterà a Milano, l’8 maggio 2009. Anteprima della new version. Nuova regia, nuovo copione. Tutto nuovo insomma.

Poi ho un progetto con le favole (di cui non vi parlo per scaramanzia, ma a cui tengo assai), ho anche molte idee per Donne Pensanti su un evento da fare e su come coinvolgere le lettrici e i lettori.

C’ho delle idee anche per Mommyblogging italiano – che forse diventerà un progetto in condivisione (che da soli non si va da nessuna parte), ma che è un bene prezioso che voglio ricominciare a curare, specie per quanto riguarda la sezione Internet for Mommies.

Poi – grazie a quelli dell’Officina Bartlebly – il 24 novembre 2009, presso il circolo Macondo, mi darò da fare in un reading di testi, tratti da questo blog.

La rassegna in cui è collocata la serata si chiama You Post e a breve vi darò tutti i dettagli. La cosa che mi entusiasma di più di questo evento è che Daniele Dall’Omo, amico e persona squisita, nonché chitarrista che apprezzo tantissimo e di fama internazionale (è nella band di Paolo Conte) ha accettato di accompagnare le mie letture con la sua meravigliosa musica.

Roba che sono onorata e per la quale consiglio VIVAMENTE ai Bolognesi alla lettura di partecipare alla serata (che così ci conosciamo pure!).

Dato che 36 anni sembrano (ma sembrano soltanto) molto impegnativi e di cose da fare me ne sono prefissata molte e voglio ridere, progettare, pensare, condividere, conoscere, amare tante cose e persone e luoghi e necessità

ho messo in condivisione il mio calendario

in modo che le cose che farò e a cui parteciperò (o anche solo a cui mi piacerebbe partecipare) siano visibili a tutti.

Mi faccio gli auguri

che incrocio le dita per un altro anno come il 2009

grazie a tutti voi!

Sindrome da post intelligente

A me dopo l’articolo della Repubblica delle Donne mi è venuta la sindrome del post intelligente. Dato che Elettra – la giornalista che mi ha intervistata (lo so, lo so, state pensando che sono più presenzialista della Parietti, ma GIURO che mio padre non è il Presidente dell’associazione giornalisti ;-)) è riuscita a trasformare le cose che ho blaterato in una lunga e interessante telefonata in robe che le ho lette e ho subito pensato: “Soccia ma sembro quasi intelligente!”, ora mi è venuta questa paturnia di dover scrivere per forza cose all’altezza.

Che se mi dipingono che parlo di post femminismo, allora è meglio che non racconto che ho passato il fine settimana a fare aerosol alla frollina (rantolina), a pulire casa come la più nevrotica delle igieniste e che mi sono concessa pure il lusso del cambio degli armadi (incubo di qualsiasi casalinga e a pari merito, nell’indice di gradimento mondiale, solo con una maratona di Porta a Porta con Berlusconi che consegna case ai terremotati di tutto il pianeta). Continua a leggere

Blogger artisti in condominio

la città - vista da Pietro pensieridieri.blogspot.com

E’ arrivato un nuovo vicino a Condominio Bandiera e la sdaura Panz lo ha subito inchiodato ben benino, dato che aveva intuito in isso un animo artistico che la incuriosiva assai. Tipo che ha inventato il quadretto da campanello e al posto del suo nome ha messo nella targhetta un bel paesaggio disegnato.

E indovinate un po’?

Fumettaro il nuovo vicino

e pure blogger!!!!

Guardate che belle cose disegna:

http://pensieridieri.blogspot.com/

P.s Se oggi comprate “Repubblica”, sull’inserto D ci dovrebbe essere un articolo con un’intervista anche alla sottoscritta, dedicata al Post Femminismo…io non lo ho ancora preso ma ora esco e vado a vedere!

Baby blogger cresce

Dal sito bulgnais.com

Stamattina la Frollina ed io siamo andate a vedere i burattini alla Bottega di Mangiafoco: un posto che entrambe adoriamo per la magia delle storie e l’entusiasmo del burattinaio.

C’era tantissima gente. Sono molto felice che si stia diffondendo la notizia e bambini accorrano da ogni dove. C’era anche una lettrice del blog che aveva letto la segnalazione e che mi sta molto simpatica. Con la sua bimba.

Si spengono le luci. Il burattinaio si infila dietro al teatrino. Chiede il silenzio. Bisogna chiamare Mangiafoco che sta dormendo. Da dietro al teatrino, nella magia dell’attesa dei bambini, il burattinaio/Mangiafoco comincia a far finta di russare, molto rumorosamente. Continua a leggere

Follemente – convegno teatro a Milano

Follemente sono tre giornate in cui a Milano si parlerà di salute mentale, sterotipi e pregiudizi. Se ne parlerà in tanti modi, ma se ne parlerà soprattutto a teatro. Il teatro è il Verga (tenetelo a mente perché l’8 maggio potrebbe tornarvi utile!) e l’iniziativa sembra davvero essere molto interessante. Ieri, al telefono con il direttore, l’ho sentito appassionato per questi temi e pieno di entusiasmo per i tanti ospiti che interverranno. Come ad esempio Mecacci che io trovo molto bravo. Continua a leggere

Iniziative per bambini bolognesi: inverno 2009-2010 e San Petronio

Post di servizio per Bolognesi con bambini sulle iniziative autunno/inverno che mi sento di consigliare. Parlo anche del prossimo fine settimana e di tutte le cose che si possono fare per San Petronio e i festeggiamenti per il centenario del Bolognafutbolcleb! Continua a leggere

Farah butta nel pattume

Farah butta il pattume. Sperava di aver pulito bene ma sul pavimento è rimasto un berluscolo di vetro.

Farah torna in casa e la piccola Republi è china sul berluscolo rimasto per terra. Farah si butta per salvare Republic china per terra. Continua a leggere