8 marzo 2011: arrivano gli ATTACCHI POETICI!

Scritto da Francesca Sanzo   // febbraio 21, 2011   // 11 Commenti

Insieme a Giorgia di Vita da streghe e Attacchi di poesia abbiamo pensato a un’iniziativa che ciascun singola e singolo

L’IDEA

Per l’8 marzo vogliamo reclamare e declamare i nostri diversi modi di essere donna in modo creativo.

Come?

Attraverso la poesia che, proprio come noi, trova poco spazio sui media e nella società!

Facciamo la rivoluzione culturale, riportiamo la poesia in mezzo alla gente, per ricordare a noi e a chi ci sta intorno l’importanza delle parole e la bellezza di una rappresentazione molteplice delle donne contro il modello unico imperante.

PER STRADA

L’8 marzo scendi in strada con una poesia o dei versi sulle donne appesi al collo (basta fare un semplice cartello con del cartoncino).

Puoi andare al lavoro, salire sull’autobus, passeggiare con amiche ed amici con il tuo cartello poetico. Puoi anche fermarti in uno spazio pubblico e leggere la poesia!

Scegli tu i versi che preferisci: puoi pescarli all’interno della sezione DONNE di POETRY ATTACK oppure scrivere/riportare quelli che vuoi.

SU FACEBOOK

Pubblica la foto del tuo “cartello poetico” sulle donne come immagine del tuo profilo Facebook per tutta la settimana dal 6 al 13 marzo.

In questo modo, se non potrai fare il tuo “attacco di poesia” per strada, la foto dei versi che hai scelto sarà comunque un poetry attack a spasso per la Rete!

CONDIVIDI

Se vuoi, manda una foto o un video della tua perfomance o del tuo cartello ed invialo a donnepensanti@gmail.com (se è un video, mandaci il link pubblico). Oppure condividilo nella bacheca dell’evento Facebook.

Foto e link dei video ricevuti via email saranno pubblicati, dopo l’evento, sul sito DONNE PENSANTI e sul blog POETRY ATTACK.

Grazie per il supporto a

Il corpo delle donne
Udi Centrale
Associazione Donne di Carta
Congedo Parentale
DonneViola
Donne che si sono stese sui libri e non sui letti dei potenti
L’arte di essere donna
Voce Donna
Udi Napoli
Zeroviolenzadonne
Femminismo a Sud
Società Usa e Getta
Un’altra donna
Un altro genere di comunicazione
Una nuova era
Le nostre figlie non sono in vendita
fogli sparsi
quel che non strangola…ingrassa
Greetings Card & Co.


Articoli simili

11 COMMENTS

  1. per anna, febbraio 23, 2011

    carissime amiche mi viene in mente che le poesie potrebbero essere scritte su dei post it di un solo colore e attaccati in tutte le città ovunque, una marea di post it lasciati nei posti più frequentati
    sarebbe bello vedere una marea di foglietti tutti rosa con le poesie
    che ne pensate?

  2. per anna, febbraio 23, 2011

    dovrebbe essere un vero attack poetico

  3. per lasacco, marzo 3, 2011

    Anna, l’idea dei post it è bellissima. mi sono permessa di riprenderla e lanciarla su un blog di Torino qui http://torino.citycool.it/l8-marzo-si-veste-di-poesie-donne-colte-da-poetry-attack-0464.html

  4. per lasacco, marzo 3, 2011

    (e non credo di aver bisogno di aggiungere che tutta l’idea è bellissima, cosiccome il sito). bravissime

  5. per anna, marzo 4, 2011

    gentile laura
    sono entusiasta che la mia idea ti sia piaciuta, e che riuscirete a tapezzare alcuni luoghi di torino con i post it.

    vorrei tanto che tutta italia ne fosse tapezzata ma non so come comunicare e far andare in giro l’idea. Non ho molti contatti e solo da poco ho scoperto il sito di donne pensanti, forse tu hai uno spirito più organizzativo del mio, cerca in qualche modo di veicolare l’idea in altre città italiane sarebbe bellissimo. Grazie e alla fine un attacco poetico eè proprio quello che ci vuole in questi tempi così oscuri e dove la confusione mentale la fa da padrone.

    baci grandissimi e buon lavoro resto a tua disposizione se hai qualche idea in merito all’organizzazione della diffusione di questa idea.
    puoi scrivermi a: nininabenedetto@gmail.com

  6. Pingback : Poesia all’attacco « Nonvogliomicalaluna

  7. Pingback : Poetry attack per l’8 marzo | Libri e Bit

  8. per Elisabetta, marzo 7, 2011

    Con la seguente poesia, partecipo al Poetry Attack dell’8 marzo.

    Casa di donna

    La mia casa: di mattoni che ho posato solo in parte
    di vernice su cui il rosso si confonde
    di pavimenti che rallentano il mio passo
    di omertose porte a nascondere segreti
    di un’identità suggerita dagli oggetti
    di scomodi pensieri stipati nei cassetti.
    È qui che io abito, verso l’altrove sospesa.

    di Elisabetta Pierri

  9. per Adriana, marzo 8, 2011

    La poesia “ti amo quando sei un momo”
    oggi è appesa al ponte vecchio del mio paese, stampata su carta giallacon l’augurio
    BUON 8 MARZO!

  10. per Giorgia Vezzoli, marzo 15, 2011

    @Adriana: no, dai, la poesia TI AMO QUANDO SEI UN UOMO appesa al ponte vecchio mi manca…L’hai fatta una foto?

  11. Pingback : I vostri attacchi poetici per l’8 marzo 2011

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *