E ora scriviamo al Comune di SanRemo!

Scritto da Francesca Sanzo   // aprile 22, 2010   // 3 Commenti

Ne faccio volentieri a meno, grazie

Ne faccio volentieri a meno, grazie

Abbiamo scritto a Digigraphica che ha ideato questa campagna di comunicazione e il Sig. Gabriele ha abbozzato una risposta nel post precedente: in molti gli abbiamo posto delle precise domande (scaturite anche dalle affermazioni del suo commento) e siamo in attesa di un suo riscontro.

Ora vogliamo confrontarci con il Comune di San Remo e con il suo Assessore alla Pari Opportunità.

Ho cercato anche un qualche riferimento mail utile delle Pari Opportunità della Regione Liguria e del Ministero, senza trovare alcuna mail utile (a meno che non vogliamo scrivere direttamente al capo di gabinetto della Ministra Carfagna!

Ognuno di noi – se vuole – può inviare il testo che segue a:

claudialolli@ymail.com – Assessore alle Pari Opportunità del Comune di San Remo

e copiandola nel form dell’Urp del Comune: http://www.comunedisanremo.it/?q=mailsindaco

Ecco qui il testo:

Buongiorno,

voglio segnalare la presenza nel vostro Comune di affissioni pubblicitarie che sviliscono e offendono il femminile con l’utilizzo di messaggio ambigui e che giocano platealmente sul corpo femminile associato alla vendita.

La notizia, che sta facendo il giro della Rete, mi dispiace e rattrista. In molti abbiamo già segnalato a chi ha ideato la campagna pubblicitaria in oggetto il nostro dissenso ma pensiamo che il Comune e l’Assessore alle Pari Opportunità non possano sottrarsi dal dare un segno forte nei confronti di un messaggio offensivo, svilente e inappropriato.

Credo nel valore dell’Istituzione come tutela dei suoi cittadini per ciò mi sembra giusto segnalare personalmente la cosa. La discussione in Rete e l’immagine incriminata la potete trovare qui:

http://www.donnepensanti.net/2010/04/pubblicita-svilente-a-sanremo-mail-bombing/

Spero non vogliate sottrarvi da un costruttivo confronto e dal prendere una precisa posizione in merito.

Cordialmente

firma

Noi possiamo agire, noi dobbiamo agire e cercare nelle Istituzioni un referente.

Buongiorno,
voglio segnalare la presenza nel vostro Comune di affissioni pubblicitarie che sviliscono e offendono il femminile con l’utilizzo di messaggio ambigui e
che giocano platealmente sul corpo femminile associato alla vendita.
La notizia, che sta facendo il giro della Rete, mi dispiace e rattrista.
In molti abbiamo già segnalato a chi ha ideato la campagna pubblicitaria in oggetto il nostro dissenso ma pensiamo che il Comune e l’Assessore
alle Pari Opportunità non possano sottrarsi dal dare un segno forte nei confronti di un messaggio offensivo, svilente e inappropriato ai fini del messaggio.
Credo nel valore dell’Istituzione come tutela dei suoi cittadini per ciò mi sembra giusto segnalare personalmente la cosa.
La discussione in Rete e l’immagine incriminata la potete trovare qui:
http://www.donnepensanti.net/2010/04/pubblicita-svilente-a-sanremo-mail-bombing/
Spero non vogliate sottrarvi da un costruttivo confronto e dal prendere una precisa posizione in merito.
Cordialmente
firma


Tags:

discriminazioni

Pari Opportunità

partecipazione

società

stereotipi


Articoli simili

3 COMMENTS

  1. Pingback : Pari opportunità a Sanremo? « femminileplurale

  2. per francesca palmas, aprile 23, 2010

    Fatto tutto, confido nel buon senso dell’assessore alle pari opportunità.

  3. per Giorgia, aprile 23, 2010

    La mail all’assessore mi torna indietro, non riesco a inviarla… :(

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *